- reset +

 

La chiesa sulle "rivelazioni private" (apparizioni)

Dal Catechismo della Chiesa cattolica
- LA RIVELAZIONE DI DIO
- Non ci sarà altra Rivelazione


[66] «L’Economia cristiana, in quanto è Alleanza Nuova e definitiva, non passerà mai e non è da aspettarsi alcuna nuova rivelazione pubblica (1) prima della manifestazione gloriosa del Signore nostro Gesù Cristo».Tuttavia, anche se la Rivelazione è compiuta, non è però completamente esplicitata; toccherà alla fede cristiana coglierne gradualmente tutta la portata nel corso dei secoli.
[67]Lungo i secoli ci sono state delle rivelazioni chiamate «private», alcune delle quali sono state riconosciute dall’autorità della Chiesa. Esse non appartengono tuttavia al deposito della fede. Il loro ruolo non è quello di «migliorare» o di «completare» la Rivelazione definitiva di Cristo, ma di aiutare a viverla più pienamente in una determinata epoca storica. Guidato dal Magistero della Chiesa, il senso dei fedeli (2 )sa discernere e accogliere ciò che in queste rivelazioni costituisce un appello autentico di Cristo o dei suoi santi alla Chiesa. La fede cristiana non può accettare «rivelazioni» che pretendono di superare o correggere la Rivelazione di cui Cristo è il compimento.


- Norme sul discernimento nelle rivelazioni private
- Esplicazioni su "il senso dei fedeli"
- Esplicazioni su rivelazioni pubblica e private e Cuore immacolato di Maria (Card. Ratzinger su Fatima)